Bando CulturalMente 2016

Partito il Bando CulturalMente 2016, per il quale la Fondazione ha messo complessivamente a disposizione 1 milione di euro per associazioni culturali giovanili. Il bando è finalizzato alla promozione di progetti e azioni che abbiano un impatto su tematiche di particolare attualità per il territorio delle province di Padova e Rovigo, quali la coesione sociale e territoriale, lo sviluppo, l’innovazione, la valorizzazione e riqualificazione degli spazi urbani e suburbani attraverso progetti di gestione di spazi culturali pubblici.

Il contributo massimo concesso a ciascun progetto sarà di 30.000 euro e in ogni caso non superiore al 90% del costo totale del progetto.

 

REGOLAMENTO E ISCRIZIONI

Scarica il regolamento del bando

Puoi iscriverti cliccando qui cliccando su questo link

 

CHI PUÒ PARTECIPARE
La partecipazione è riservata esclusivamente ad Associazioni Culturali senza finalità di lucro, aventi sede legale e operanti nelle province di Padova e Rovigo, che svolgano la propria attività in ambito artistico e socio-culturale.

Queste Associazioni dovranno svolgere attività costante e consolidata nel Settore delle “Attività Culturali” da almeno tre anni e possedere almeno uno dei seguenti requisiti:

  • avere personalità giuridica;
  • essere iscritti al Registro Regionale delle Associazioni di Promozione Sociale (nell’ambito dell’attività prevalente “Attività Culturali”);
  • essere iscritti al Registro Comunale o Provinciale delle Associazioni (nell’ambito dell’attività prevalente “Attività Culturali”).

Le Associazioni partecipanti potranno essere capofila di un solo progetto.

Saranno escluse dal bando le Associazioni che si sono aggiudicate un contributo nell’ambito del bando Culturalmente Impresa.

 

TIPOLOGIA DEI PROGETTI AMMESSI
Saranno ammessi alla valutazione progetti artistico-culturali aventi per oggetto:

  • Sviluppo: inteso come progettualità che agisca da volano per lo sviluppo sostenibile culturale, sociale e turistico del territorio.
  • Innovazione: intesa come azioni in grado di generare una qualificazione dell’offerta culturale anche in termini di servizi.
  • Coesione: intesa come azione di valorizzazione delle diversità (recependo l’indicazione della Dichiarazione Universale dell’Unesco), in una logica di costruzione di una nuova coesione sociale.
  • Gestione di spazi pubblici: intesa come promozione di modelli di gestione efficaci che restituiscano alla collettività spazi quali musei, aree protette, parchi, ecc.
  • Rigenerazione degli spazi urbani e suburbani: intesa come azioni in grado di ridurre il disagio sociale in alcune aree degradate o di favorire il riutilizzo delle stesse.

 

ISCRIZIONI E COMUNICAZIONE DEI RISULTATI
La compilazione dell’iscrizione sul portale della fondazione e la consegna della modulistica di iscrizione completa della documentazione obbligatoria (indicata nella modulistica di iscrizione nel sito), dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13.00 del 29 luglio 2016 a mezzo posta ordinaria o consegna a mano alla sede padovana (Padova, Piazza Duomo, 14) oppure alla sede rodigina della Fondazione (Rovigo, Piazza Vittorio Emanuele II, 47).

La selezione dei progetti avverrà entro la fine di dicembre 2016 e la graduatoria dei progetti ammessi a contributo sarà pubblicata non appena verrà conclusa la selezione.

Successivamente, l’esito della selezione, sia positivo che negativo, verrà comunicato individualmente per lettera ai singoli interessati.

 

PER INFORMAZIONI SUL BANDO
Telefonare al numero 049-8234835 (riferimento: dott.ssa Silvia Ranieri)
oppure inviare un messaggio di posta elettronica all’indirizzo culturalmente@fondazionecariparo.it.

Per leggere il comunicato stampa clicca qui