Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato: 8 progetti per un domani possibile

Con il bando Never Alone nove fondazioni, tra cui la nostra, hanno unito le forze per realizzare 8 progetti che garantiranno un futuro migliore ai tanti minori stranieri soli che arrivano ogni giorno in Italia.

Palermo: un educatore insieme ad alcuni dei ragazzi accolti (Foto: studio14photo per CIAI, ente capofila del progetto “Ragazzi Harraga”)

I minori stranieri non accompagnati

In soli tre anni, dal 2014 al 2017, gli arrivi di minorenni soli in Italia sono passati da 12.000 (31 dicembre 2015) a 18.508 (30 novembre 2017): sono nella maggior parte dei casi maschi (93%) con un’età compresa tra i 15 e i 17 anni (93,2%), privi di assistenza e rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per loro responsabili.

Sono questi i dati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a cui si aggiungono i giovani che risultano irreperibili: sarebbero almeno 10.000 i bambini e ragazzi scomparsi dopo il loro arrivo in Europa, esposti al rischio di sfruttamento e abuso sessuale o lavorativo da parte di reti criminali.

8 progetti per un domani possibile

Grazie al bando Never Alone, nel 2017 sono partiti 8 progetti dedicati all’educazione e alla formazione di giovani stranieri non accompagnati, al loro inserimento lavorativo e abitativo e alla loro accoglienza in famiglia, per aiutarli a compiere il primo passo per un domani possibile:

  1. Together: ideato per aiutare i ragazzi accolti nelle città di Palermo, Roma e Torino a imparare la lingua italiana e l’educazione civica.
  2. Ragazzi sospesi: nel territorio napoletano questa iniziativa mira a formare alcuni neo-maggiorenni stranieri, che affiancheranno gli operatori nel loro lavoro con i minori soli accolti. 
  3. Strada facendo: tra le città di Bergamo e Bologna e le province di Livorno e Siracusa, oltre 170 ragazzi accolti hanno preso parte a un ciclo di formazione professionale breve di 75 ore e a un tirocinio di tre mesi in meccanica, ristorazione, falegnameria, accoglienza turistica, manutenzione del verde e logistica.
  4. Ragazzi Harraga: il progetto, attivo a Palermo, realizza laboratori interculturali, attività di orientamento e tirocini per aiutare i minori a costruire un nuovo progetto di vita.
  5. M.A.P.NET: con un lavoro di partnership attivo tra Sicilia, Puglia, Marche e Lazio, l’iniziativa mira a strutturare un sistema di accoglienza in grado di dare risposte efficaci ai bisogni delle ragazze a rischio o vittime di tratta.
  6. Mai più soli: il progetto, attivo tra Nord e Sud Italia, nasce per sensibilizzare la popolazione sul tema dell’accoglienza in famiglia e promuovere la pratica dell’affido.
  7. Minori e giovani stranieri non accompagnati – azioni di inclusione e autonomia: il progetto promuove l’accompagnamento e il supporto all’autonomia dei giovani, l’alfabetizzazione e l’integrazione sociale.
  8. MSNA: mette a disposizione nel bresciano un’équipe multi-professionale per favorire la crescita equilibrata del singolo e della collettività e per creare occasioni di incontro tra il migrante e la comunità che lo circonda.

Il bando Never Alone

Nel 2016 nasce Never Alone, per un domani possibile l’iniziativa ideata per realizzare interventi finalizzati ad accompagnare i minori stranieri all’autonomia nel passaggio alla maggiore età, al rafforzamento e alla diffusione della pratica dell’affido e del sistema dei tutori volontari, all’accoglienza delle ragazze.

Il bando è promosso da 9 fondazioni, tra cui la nostra: Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo, Fondazione CON IL SUD, Enel Cuore, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Fondazione Peppino Vismara.

Interventi in 12 regioni italiane

1.283 giovani migranti affiancati

3.5 milioni di euro messi a disposizione del territorio

Ad oggi l’iniziativa vede la partecipazione complessiva di 75 realtà tra associazioni del terzo settore ed Enti pubblici, che si impegnano per favorire una nuova cultura dell’accoglienza.