Visiting Programme: 22 progetti per far viaggiare la conoscenza

Sono 22 i progetti vincitori del bando Visiting Programme, grazie al quale la nostra Fondazione sostiene la mobilità internazionale di 144 tra docenti e ricercatori stranieri e dell’Università di Padova. Per promuovere la didattica e la ricerca di alto livello attraverso lo scambio di conoscenze.

Sono 22 (su 64) i progetti selezionati con il bando Visiting Programme.

La Fondazione metterà a loro disposizione 600.000 euro per favorire la vocazione internazionale dell’Università degli Studi di Padova, sostenendo la mobilità di docenti e ricercatori da e verso l’Ateneo patavino.

Chi sono i vincitori?

I 22 progetti selezionati riguarderanno sia la mobilità all’estero di singoli ricercatori o di un gruppo di ricerca provenienti dall’Università di Padova, sia la mobilità verso l’Ateneo patavino di singoli ricercatori o di un gruppo di ricerca formato da studiosi provenienti da una o più Università estere.

In particolare saranno 144 gli studiosi che condurranno per un periodo le proprie ricerche presso l’Ateneo Patavino o in un’Università straniera.

22 progetti selezionati
144 studiosi coinvolti
(76 italiani e 68 stranieri)

Per quanto riguarda l’età e l’inquadramento accademico, circa il 73% dei partecipanti ha meno di 50 anni, il 50% è costituito da professori associati, il 32% da ricercatori e il 18% da professori ordinari. 

Le destinazioni e i temi

Le mete di scambio, oltre a Padova, sono 13: Algeria, Canada, Cile, Francia, Israele, Olanda, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Spagna, Svizzera e Stati Uniti.

Tra i temi indagati: le tecnologie innovative di trasformazione e conservazione dei cibi, l’approccio ecologico nei sistemi di informazione, lo sfruttamento delle donne migranti e l’invecchiamento cognitivo.

Vuoi conoscere gli altri?

Ecco gli esiti