Svelata al grande pubblico la Collezione dell’Accademia dei Concordi e del Seminario Vescovile

È stata presentata lo scorso 25 ottobre al grande pubblico la preziosa raccolta di opere d’arte di proprietà dell’Accademia dei Concordi e del Seminario Vescovile di Rovigo.

Le opere, già visibili al pubblico a partire dallo scorso fine settembre in occasione dell’inaugurazione della mostra Arte e Magia, sono suddivise tra Palazzo Roverella e Palazzo Roncale.

A Palazzo Roverella è possibile ammirare la collezione dei grandi maestri della pittura italiana, dal Gotico a Giovanni Bellini, dal Cinquecento veneto ai più importanti pittori veneziani del Settecento. Per la prima volta è stata realizzata anche una sezione dedicata all’archeologia veneta, con preziose testimonianze romane, greche ed etrusche che aprono le porte di un mondo arcaico, fatto di eroi e rituali pagani.

A Palazzo Roncale, proprio di fronte a Palazzo Roverella, potrai ammirare un’antologia pittorica di arte veneta tra ‘600 e ‘700 con un retrogusto nordico e un salto nel tempo fino al ‘400, grazie alla presenza dei maestri fiamminghi. Concordi, Collezioni e Collezionisti, questo il nome della mostra a Palazzo Roncale, racconta la genesi di una grande quadreria.

Le esposizioni saranno visitabili fino al 27 gennaio 2019 e, per offrire la visita a un pubblico sempre più ampio, l’ingresso è gratuito.