M’intrigo: in mostra gli studenti universitari di Rovigo

Inaugurata a Rovigo la mostra “A Rovigo m’intrigo”, che racconta i primi tre anni di vita del progetto M’intrigo e i risultati di un osservatorio avviato per conoscere come gli studenti universitari vivono la città. Il progetto M’intrigo è nato nel 2009 da un’idea dell’associazione Tumbo che ha trovato la piena condivisione e l’appoggio da parte del CUR – Consorzio Università di Rovigo, il Comune di Rovigo, la Provincia di Rovigo e la Fondazione, che ha sostenuto l’iniziativa. L’obiettivo era quello era quello di dare una buona accoglienza agli studenti universitari del Polo rodigino e creare una serie di opportunità per il loro tempo libero. La scelta del nome non è stata casuale: il progetto si muove in direzione esattamente contraria al vecchio modo di dire “A Rovigo non m’intrigo” ed esprime la volontà forte di vivere attivamente la città e coinvolgersi in prima persona. La mostra descrive gli ambiti in cui si è articolato il progetto M’intrigo in questi anni. In primis l’osservatorio avviato per conoscere il punto di vista degli studenti di Rovigo e i risultati di un’indagine svolta su un campione di oltre 650 studenti per scoprire cosa pensano di Rovigo e quali sono le loro idee per rendere la nostra città più a “misura di studente”. In secondo luogo i servizi attivati per accogliere gli universitari che arrivano in città, il portale mintrigo.it, le attività sportive e i tornei universitari svolti in questi anni e le iniziative e i laboratori culturali dedicati agli studenti e aperti a tutti.

Per scoprire i risultati dell’indagine sugli studenti universitari, clicca qui.