Fino al 9 giugno per visitare "La città sottile"

Ultimi giorni per visitare “La Città Sottile”. Promossa dal Museo Diocesano di Padova, nata da un progetto ideato da Antonio Panzuto (architetto e scenografo padovano) e sostenuta dalla Fondazione, questa è proprio una mostra da non perdere: un vero sorprendente viaggio tra le vie e gli spazi di città fantastiche immaginate dai ragazzi di alcune scuole primarie di Padova che hanno lavorato alla costruzione di una città ideale.

L’esposizione chiuderà domenica 9 giugno 2013

Nel progetto sono state coinvolte tre scuole primarie di tre diversi quartieri di Padova, ognuno con specifiche peculiarità urbanistiche e sociali: la scuola “Ricci Curbastro” della Guizza, la scuola “Arcobaleno” di Brusegana, la scuola “Giovanni XXIII” con sede in zona Stanga, la scuola “F. Randi” in zona via Palestro. I ragazzi, con l’accompagnamento dei formatori, sono stati impegnati per più mesi nella progettazione di una città ideale: un viaggio immaginario attraverso sogni, ricordi e desideri che si è concretizzato nella stesura della grande mappa di un luogo di vita ideale.

Il risultato è una grande installazione collettiva, allestita nelle gallerie del Museo Diocesano, nella quale il visitatore intraprenderà un viaggio tra le vie e i luoghi di una città contemporanea. La città sottile sarà quindi una città da svelare, un teatro di cose, di figure, di incontri, uno o più mondi che interagiscono, dialogano, si completano.

info: Museo Diocesano di Padova