Musikè: gli appuntamenti di maggio

Dopo lo strepitoso successo di Igudesman & Joo nell’edizione 2012, martedì 21 maggio, alle ore 21 al Teatro Verdi a Padova, Musikè propone un altro imperdibile appuntamento col teatro comico musicale. Premiato con numerosi riconoscimenti internazionali (Premio Molière nel 1994 e nel 2003, Premio Molière et Victoire de la Musique nel 1998), ospite dei teatri e delle televisioni di tutto il mondo, il quartetto d’archi francese Le Quatuor è da oltre vent’anni un punto di riferimento in materia di umorismo musicaleDreamstrings è uno spettacolo che propone il meglio del repertorio del quartetto, per una esilarante rivisitazione della storia della musica. Sarà l’unico spettacolo a pagamento della rassegna: l’incasso verrà interamente devoluto in beneficenza all’O.A.S.I. – Opera e Assistenza Scarcerati Italiani dei Padri Mercedari di Padova. Prevendita presso la biglietteria del Teatro Verdi (lunedì ore 15-18.30, martedì-venerdì ore 10-13 e 15-18.30, sabato ore 10-13) oppure on line cliccando qui (gli spettacoli sono ordinati per data).

Lunedì 27 maggio, sempre a Padova, alle ore 21.00 al Multisala MPX, Musikè proseguirà con un appuntamento dedicato al teatro: MURI prima e dopo Basaglia. Nel monologo scritto da Renato Sarti una grande attrice del teatro italiano, Giulia Lazzarini, ripercorre l’esperienza di Mariuccia Giacomini, entrata giovanissima come infermiera all’Ospedale Psichiatrico Provinciale di Trieste. Nel 1971 Franco Basaglia ne diventa direttore, ed è la svolta. I muri sono quelli che cadono, liberando le identità dei tanti ricoverati. Mariuccia racconta il mondo che cambia, la riconquista della dignità da parte degli internati e la sua stessa trasformazione di donna e infermiera in trent’anni di assistenza ai malati. Mariuccia è la voce della conquista civile e sociale portata dalla legge Basaglia. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. Clicca qui per visualizzare il comunicato stampa

A chiudere il maggio di Musikè, venerdì 31, alle ore 21.00  al Teatro Balzan di Badia Polesine (RO), sarà un nuovo appuntamento dedicato alla classica. Fondata nel 1995 da Fabio Bonizzoni come ensemble vocale e strumentale, La Risonanza è oggi una delle orchestre italiane su strumenti originali di maggior successo internazionale. Dopo aver registrato vari CD dedicati a Frescobaldi, Sammartini e Haydn, La Risonanza ha intrapreso la registrazione integrale delle cantate italiane di Haendel. Il mensile Gramophone lo ha definito “il miglior progetto discografico haendeliano del decennio”. Haendel’s Duets è per l’appunto il progetto presentato per Musikè 2013, con le voci prestigiose di Roberta Invernizzi e Marina De Liso. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Scopri il programma di Musikè su www.rassegnamusike.it

Ti aspettiamo!

Sfoglia il giornale di rassegna, con il programma completo degli spettacoli: