La mostra Goupil chiude con 40.000 visitatori. E per l'estate la Pinacoteca espone i suoi tesori

Sono stati 40.000 i visitatori che hanno ammirato la mostra “Il successo italiano a Parigi negli anni dell’Impressionismo: la Maison Goupil” conclusasi lo scorso 22 giugno. Si tratta del secondo record di visite nei 7 anni di mostre a Palazzo Roverella, come evidenziato oggi durante la presentazione del bilancio conclusivo dell’evento espositivo. Un bilancio positivo, tanto che la mostra, cosa mai prima accaduta per esposizioni rodigine, è stata richiesta dal Musée des Beaux Arts di Bordeaux, in Francia, città dove ha sede il Museo Goupil.

Nel corso della presentazione sono state anche comunicate le prossime iniziative in programma a Palazzo Roverella: da luglio a settembre il Palazzo mostrerà le meraviglie della sua Pinacoteca e del Seminario Vescovile, esponendo opere poco note, e proponendo una serie di iniziative per presentare ai bambini e le loro famiglie l’arte in modo piacevole e intrigante.
Dal 22 febbraio al 21 giugno 2014 sarà invece la volta de “L’Ossessione Nordica. Boecklin , Klimt, Munch e la pittura italiana” i cui contenuti sono stati oggi anticipati dal curatore Giandomenico Romanelli. La mostra intende documentare per la prima volta quanto i “Nordici” abbiano influenzato gli italiani, che ne hanno subìto il fascino o che ne hanno abbracciato le suggestioni.

Per maggiori info leggi: comunicato stampa generale, comunicato stampa iniziative estive, comunicato stampa mostra Ossessione Nordica