Sottoscritto un protocollo d'intesa per l'inserimento lavorativo di 67 disoccupati in 23 comuni del Polesine

È stato sottoscritto oggi un protocollo d’intesa tra CONSVIPO, la nostra Fondazione e Federsolidarietà Rovigo per favorire l’inserimento lavorativo e la riqualificazione professionale di 67 disoccupati in situazioni di disagio, che svolgeranno lavori di pubblica utilità in 23 comuni del Polesine. I partecipanti si occuperanno, fra l’altro, della gestione di servizi bibliotecari, museali, amministrativi, di assistenza agli anziani, del supporto scolastico, di attività di giardinaggio in aree pubbliche, di attività di vigilanza, di altri servizi di competenza comunale purchè abbiano carattere di straordinarietà.

L’iniziativa verrà realizzata grazie al sostegno di 250.000 euro da parte della Regione Veneto, a quello della nostra Fondazione che stanzia attraverso il Fondo di Solidarietà oltre 150.000 euro e al contributo di 6.000 euro da parte del CONSVIPO. Partecipano al progetto anche i comuni di Adria, Badia Polesine, Bagnolo di Po’, Canda, Castelmassa, Castelnuovo Bariano, Corbola, Costa di Rovigo, Crespino, Ficarolo, Lendinara, Loreo, Melara, Occhiobello, Papozze, Pettorazza Grimani, Polesella, Porto Tolle, Rosolina, San Martino di Venezze, Stienta, Taglio di Po’, Trecenta.

È la prima volta in Polesine che una rete così ampia di enti si aggrega per realizzare un’iniziativa di questo tipo.