Ristrutturato l'ambulatorio odontoiatrico per persone disagiate

Ha riaperto l’attività da pochi giorni ed è stato inaugurato sabato 12 luglio il nuovo ambulatorio odontoiatrico nato 15 anni fa da un impegno comune tra CARITAS e CUAMM per fornire cure mediche alle persone disagiate.

L’inaugurazione segue una serie di lavori di ristrutturazione resi possibili grazie al contributo di 13.600 euro da parte della Fondazione nell’ambito del bando “Progetto Sociale 2012”, promosso dalla Fondazione stessa per sostenere interventi di  assistenza e socializzazione per persone a rischio emarginazione.

I locali rinnovati e più funzionali sono destinati, quindi, ad immigrati non regolarizzati residenti in città e, più in generale, a tutti coloro che non possono accedere al Servizio Sanitario Nazionale.

In particolare nel 2013 si è registrata un’impennata nell’accesso agli ambulatori di persone italiane colpite dall’indigenza per gli effetti della crisi economica e per la perdita del lavoro e persone senza fissa dimora. Questi nuovi poveri nel 2013 hanno costituito il gruppo più numeroso, pari al 24,1% del totale degli assistiti.

Gli utenti  possono usufruire a titolo gratuito di cure mediche di base e di un servizio per patologie odontoiatriche.

La struttura è dotata di tutto lo strumentario richiesto per interventi odontoiatrici, incluso un apparecchio per le radiografie, nonché di un efficiente sistema di sterilizzazione e di smaltimento dei rifiuti speciali. Quando si rende necessario qualche intervento non realizzabile all’interno del Poliambulatorio, diventa operativa la collaborazione con altre realtà di Padova come l’ambulatorio medico delle Cucine economiche popolari.

Caritas diocesana si fa carico di organizzare il servizio, dall’accoglienza e raccolta dei dati degli utenti alla creazione di un gruppo di medici e odontoiatri volontari, dalla logistica alla pulizia e manutenzione del Poliambulatorio, grazie anche alla collaborazione con l’associazione Mimosa.

Sede dell’ambulatorio: Via Dupré, 26 (quartiere Arcella), Padova