Il 3 dicembre a Napoli il 2° convegno nazionale sui servizi per l'infanzia

Mercoledì 3 dicembre 2014 dalle ore 9.30 alle 17.00

si terrà a Napoli il convegno

Orientarsi nei servizi per l’infanzia, valutarli e innovarli con i genitori
Scarica il programma del convegno (PDF)

presso la Basilica di San Gennaro extra moenia
Catacombe di Napoli
Via Capodimonte, 13
80100 Napoli

 

La partecipazione è gratuita: è sufficiente compilare la scheda di iscrizione
e inviarla a questo indirizzo tfiey@compagniadisanpaolo.it

Il convegno viene realizzato nell’ambito del TFIEY – Transatlantic Forum on Inclusive Early Years.

Il TFIEY Italia, applicazione italiana del progetto TFIEY, è coordinato dalla Compagnia di San Paolo in partenariato con Fondazione Zancan, Fondazione Cariplo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Fondazione Con il Sud.

 

CHE COS’È IL “TFIEY – Transatlantic Forum on Inclusive Early Years”?

Il Forum Transatlantico sui Servizi Inclusivi per la Prima Infanzia è un progetto internazionale che ha come obiettivo individuare politiche, strategie e pratiche innovative rivolte alla tutela e allo sviluppo della prima infanzia (in particolare per i bambini in famiglie a basso reddito, immigrati o che non hanno il necessario per crescere bene), contribuendo a garantire a tutti i bambini pari opportunità di crescita durante la prima infanzia.

Il progetto si sviluppa in Nord America e in Europa coinvolgendo gli attori a vario titolo interessati alla tutela dell’infanzia: autorità pubbliche (nazionali e locali), operatori, Terzo settore, ricercatori, magistrati, giornalisti, educatori, genitori e opinion leader.

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO TFIEY

Operare con l’obiettivo di consentire un completo sviluppo durante la prima infanzia è un’azione in grado di consentire ai bambini, indipendentemente dal livello di reddito della famiglia di provenienza, di raggiungere ed esprimere il loro completo potenziale.

Gli investimenti per i progetti che riguardano la prima infanzia hanno la capacità di incidere in modo significativo sulla riduzione della povertà intergenerazionale consentendo, sul lungo periodo, un miglioramento rilevante dei risultati scolastici, della produttività lavorativa e del reddito, oltre a consentire lo sviluppo di una cittadinanza responsabile e di porre le basi per una futura migliore genitorialità.