A Rovigo il 10 settembre si parla di prevenzione al suicidio

 

In occasione della Giornata Mondiale per la Prevenzione al Suicidio

Giovedì 10 settembre 2015 alle ore 17.00
Sala Celio – Via Ricchieri detto Celio, 8 – Rovigo

si terrà la tavola rotonda
“QUALI PROSPETTIVE PER LA PREVENZIONE AL SUICIDIO?”

Si tratta di un’iniziativa aperta alla cittadinanza e realizzata dall’Ulss 18 di Rovigo nell’ambito del progetto “Interventi sui fenomeni suicidari” sostenuto anche dalla nostra Fondazione in collaborazione con numerosi enti e istituzioni della provincia di Rovigo.

L’Organizzazione mondiale della Sanità  (OMS) considera il suicidio come un problema complesso, non ascrivibile ad una sola causa o ad un motivo preciso. Sembra piuttosto derivare da una complessa interazione di fattori biologici, genetici, psicologici, sociali, culturali ed ambientali. Il suicidio, nell’ambito della salute pubblica, è un grave problema che potrebbe essere in gran parte prevenuto; costituisce la causa di circa un milione di morti ogni anno, con costi stimabili in milioni di euro, secondo quanto indicato dall’OMS. Per questo tutte le realtà nazionali e locali sono state invitate ad adottare strategie di intervento e prevenzione.