Un nuovo bando per favorire la mobilità dei giovani ricercatori

Parte la nuova edizione del bando Young Investigator Training Program. 400.000 euro per internazionalizzare la ricerca e favorire la mobilità dei giovani studiosi.

Con l’obiettivo di promuovere l’internazionalizzazione della ricerca e favorire la mobilità dei giovani studiosi, per il quinto anno consecutivo Acri – l’Associazione che riunisce le Fondazioni di origine bancaria – promuove il bando Young Investigator Training Program, a cui contribuisce anche la nostra Fondazione.

Un bando per internazionalizzare la Ricerca

Il bando Young Investigator Training Program nasce per favorire lo sviluppo di rapporti internazionali di collaborazione tra i Centri di Ricerca italiani e gli Istituti di Ricerca stranieri.

Le Fondazioni hanno messo a disposizione complessivamente 400.000 euro per sostenere la partecipazione di giovani ricercatori impegnati in strutture di ricerca all’estero a congressi di rilevanza internazionale organizzati da enti di ricerca italiani.

Acri assegnerà premi di ricerca dell’importo di 3.000 euro ciascuno per i ricercatori europei e di 4.000 euro per quelli extra-europei. Agli enti ospitanti selezionati verrà assegnato un contributo per spese di segreteria fino a un massimo di 4.000 euro.

Nel quadriennio 2015-2018, attraverso il bando Young Investigator Training Program, le Fondazioni di origine bancaria hanno stanziato complessivamente 1,35 milioni di euro, coinvolgendo 32 Università e Centri di ricerca e oltre 300 ricercatori.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione è prevista per il 16 dicembre 2019. I risultati saranno resi noti entro il 24 gennaio 2020.

Voglio partecipare