#iorestoacasa con Arte per la Libertà

Arte per la Libertà, il festival della creatività per i diritti umani va in streaming. Ogni giorno, in diretta sui social, appuntamento alle ore 15 con musicisti, cantanti, street artist, pittori, attori, per condividere un pezzo del loro tempo ed esprimersi nel loro linguaggio artistico.

Doveva iniziare a fine marzo, come sempre in provincia di Rovigo, unendo un’anima musicale a quella artistica.

Tuttavia a causa dell’emergenza sanitaria, Arte per la Libertà, il festival della creatività per i diritti umani, nato dall’unione di Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty e DeltArte – il Delta della Creatività, è stato rimandato. Ma gli organizzatori hanno deciso di non fermarsi.

#restiamoacasalive

Infatti, aderendo con convinzione alla campagna #iorestoacasa è nato il minifestival on line Restiamo a casa Live – Aspettando Arte per la Libertà. Un appuntamento quotidiano che propone, in diretta streaming sui social network legati al festival, le performance di musicisti, cantanti, street artist, pittori e pittrici, attori e registi, che condividono il loro tempo esprimendosi nel loro linguaggio artistico.

Un appuntamento che si è subito rivelato un successo, con quasi 50.000 visualizzazioni delle dirette nelle varie piattaforme social dopo le prime due settimane di programmazione.

Le proposte artistiche, in diretta ogni giorno alle 15.00 dai profili social (Facebook, Instagram e Twitter) di Arte per la Libertà, Voci per la Libertà e Deltarte, sono davvero variegate e vanno dagli street artist Riccardo Buonafede e Alessio Bolognesi all’illustrazione di Eliana Albertini, al regista Alberto Gambato, ai musicisti Anna Luppi, Kumi Watanabe, La Malaleche, Amarcord, Marcondiro, Giulio Wilson e Giulia Ventisette, solo per citarne alcuni.

Il nostro festival, e più in generale la cultura del nostro Paese, non deve fermarsi proprio ora e deve innanzitutto cercare di regalare emozioni autentiche e momenti di spensieratezza a tutti.

Michele Lionello e Melania Ruggini – direttori artistici di Arte per la Libertà

Guarda i video

#vorreirestareacasa

Restiamo a casa Live anticipa quello che sarà il festival 2020: Arte per la Libertà – La barca dei diritti, progetto sostenuto dalla nostra Fondazione nell’ambito del bando Eventi Culturali e non si limita alle performance in streaming degli artisti. Infatti, in attesa di uscire dalla quarantena e ricominciare ad incontrarsi, un pensiero è rivolto anche a chi a casa non può stare perché una casa non ce l’ha.

Un tema forte che incrocia diritto alla salute e diritto all’alloggio e riguarda tutte quelle persone che in questo momento sono ancora più a rischio, perché vivono per strada e che, all’interno della programmazione del festival online, troverà spazio attraverso proposte di sostegno, anche economiche, delle iniziative rivolte ai senza tetto.