Approvati i Bilanci 2019: oltre 200 milioni di euro d’avanzo e più erogazioni nel 2020

La nostra Fondazione chiude il 2019 con oltre 200 milioni di euro d’avanzo e 47,1 milioni di euro messi a disposizione delle province di Padova e Rovigo. Aumentato l’obiettivo erogativo che ci eravamo posti per il 2020: da 48 a 55 milioni di euro. 

Il Consiglio Generale ha approvato il Bilancio di Esercizio e il Bilancio Sociale 2019, che rendicontano rispettivamente la gestione economico-finanziaria della Fondazione e gli effetti sociali dei suoi interventi sulle province di Padova e Rovigo. Le cifre sono tra le più significative degli ultimi 25 anni.

I numeri più significativi

Patrimonio netto: 2,06 miliardi di euro
(+ 72 milioni di euro rispetto al 2018)

Avanzo di esercizio: 205,7 milioni di euro
(+ 171,5 milioni rispetto al 2018)

Risorse assegnate nel 2019: 47,1 milioni di euro

205,7 milioni di euro di avanzo di esercizio

L’avanzo di esercizio sarà così impiegato:

  • 55 milioni all’attività erogativa 2020, compresi gli stanziamenti al Fondo Unico Nazionale per il volontariato e al Fondo nazionale ACRI per le iniziative comuni delle Fondazioni;
  • 72 milioni a Riserve patrimoniali;
  • 78,7 milioni al Fondo di stabilizzazione delle erogazioni.

Il risultato complessivo della gestione del portafoglio finanziario è pari a 278,4 milioni di euro, con un rendimento contabile dell’11,5%.

Sul fronte delle imposte, il carico fiscale complessivo sostenuto dalla Fondazione nel 2019 è stato pari a circa 60,6 milioni di euro.

Scarica il Bilancio di Esercizio

Cosa abbiamo fatto nel 2019

L’anno scorso, primo anno della Programmazione 2019-2021, sono stati approvati 390 interventi che, complessivamente, ci hanno permesso di assegnare al territorio 47,1 milioni di euro.

 

In particolare, il 24,1% delle risorse è stato destinato a Progetti di Fondazione, per la cui realizzazione sono stati coinvolti anche alcune istituzioni locali e il mondo del volontariato. Il 24,1% è andato ai bandi, Il 10,4% a progetti di network, il 39,3% alle richieste libere e il restante 2,1% ad altri strumenti (investimenti collegati alla missione).

Sempre nel 2019, inoltre, è stato avviato lo studio di 4 progetti sperimentali di innovazione sociale:

  • Progetto per l’inserimento lavorativo e sociale
  • Progetto per promuovere i corretti stili di vita dei bambini
  • Progetto per incentivare la nascita di reti di assistenza sociale a domicilio
  • Progetto per l’accesso alla scuola della primissima infanzia.

Intensa anche l’attività di dialogo con il territorio che nel 2019 si è tradotta, tra l’altro, in due Open Day – uno Padova e uno a Rovigo – in cui più di 550 persone hanno potuto “conoscere da vicino” la Fondazione e capire meglio il suo operato.

Uno guardo al futuro

Mai come in questo momento di grave crisi è rincuorante contare su risultati economico-finanziari che ci consentiranno di pianificare una risposta adeguata alle enormi difficoltà che anche il nostro territorio sta vivendo a causa della pandemia.

– Gilberto Muraro, Presidente Fondazione Cariparo

Nel 2019 – prosegue il Presidente Muraro – la gestione del portafoglio finanziario ha prodotto risultati particolarmente soddisfacenti, che hanno consentito all’attivo patrimoniale di toccare il suo livello più alto nella storia della Fondazione; consapevoli che la grave situazione di emergenza sanitaria determinerà pesanti impatti sulla capacità reddituale dell’Ente nei prossimi anni, è stato deciso di aumentare significativamente il Fondo di stabilizzazione delle erogazioni che, unitamente all’ampia liquidità disponibile, consentirà alla Fondazione di assicurare nel tempo la propria capacità di intervento e i relativi flussi erogativi.

Scarica il Bilancio Sociale

Vai al comunicato stampa