#Prossimamente: la maratona digitale di Funder35

Prossimi alla comunità. Prossimi a tornare in scena. È questo il motto della maratona Facebook di spettacoli artistici, musica, teatro, video, reading letterari e performance creative che il 29 aprile racconterà come le imprese culturali non profit stanno portando avanti i loro progetti in tempo di Coronavirus. Il tutto targato Funder35.

È programmata per mercoledì 29 aprile 2020 la Maratona Facebook organizzata da Funder35, il progetto promosso da alcune Fondazioni di origine bancaria – tra cui la nostra – e da Acri, che sostiene le imprese culturali non profit.

Sarà una giornata in cui queste realtà racconteranno cosa stanno facendo e come stanno portando avanti i loro progetti, in un periodo così particolare come quello che stiamo vivendo. E sarà anche l’occasione per capire come le imprese culturali non profit possono dare un contributo all’imminente fase 2, quella della parziale ripresa delle attività, e in che modo si potrà partecipare nuovamente alla vita culturale rispettando le distanze sociali.

Il titolo della maratona è #Prossimamente, nel senso di prossimi alla comunità e prossimi al rientro in scena. Un desiderio comune alle organizzazioni culturali non profit.

Un’intera giornata digitale, quindi, in cui si alterneranno momenti di intrattenimento come i video, coreografie di danza, performance teatrali, reading, documentari, ad altri momenti di informazione, come la messa in onda di una guida “galattica” sul Coronavirus per i bambini. 

#Prossimamente darà voce a tutte quelle realtà del terzo settore che hanno fatto della dimensione “comunitaria”  la loro vocazione, sensibilizzando l’opinione pubblica su cosa significhi fare impresa culturale al giorno d’oggi.

Appuntamento sul canale di Funder35 mercoledì 29 aprile alle 10

Segui la Maratona

Funder35

Nata nel 2012, è una iniziativa promossa da 18 Fondazioni di origine bancaria, dalla Fondazione CON IL SUD e dalla Commissione per le Attività e i Beni Culturali di Acri.

In questi anni Funder35 ha selezionato 300 imprese culturali non profit composte da giovani sotto i 35 anni, fornendo loro il supporto necessario per rafforzarsi soprattutto dal punto di vista organizzativo e gestionale.

Si tratta di compagnie teatrali, di danza, artisti di strada, imprese attive nei settori della musica, del turismo culturale, delle arti visive, della letteratura e dell’arte, che in questo momento vivono la crisi sia dal punto di vista economico, sia dal punto di vista organizzativo, a causa del distanziamento sociale che impedisce di mettere in scena spettacoli con pubblico.

Le Fondazioni sostenitrici

Oltre a Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, partecipano anche Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariparma, Fondazione Cariplo, Fondazione Carispezia, Fondazione Cariverona, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione CON IL SUD, Fondazione CR Firenze, Fondazione CRC, Fondazione CRT, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione di Modena, Fondazione di Sardegna, Fondazione di Venezia, Fondazione Friuli, Fondazione Livorno, Fondazione Sicilia.