A Segnavie parliamo di finanza: nemica o alleata?

Martedì 24 novembre alle 18.00, l’economista Bertrand Badré sarà il protagonista del quinto incontro di Segnavie. Economista e fondatore di Blue like an Orange Sustainable Capital, Badré ci proporrà la sua personale ricetta per trasformare la finanza in un’alleata che può aiutarci a sanare i maggiori problemi che affliggono l’umanità. Segui l’incontro in diretta streaming.

Martedì 24 novembre Segnavie. Orientarsi nel mondo che cambia, l’incubatore di idee ideato e realizzato dalla nostra Fondazione, proseguirà nella veste interamente digitale che contraddistingue questa decima edizione.

La finanza è nemica del bene comune?

A questa domanda risponderà il protagonista dell’incontro, l’economista Bertrand Badré, ex Managing Director della Banca Mondiale e CEO e fondatore di Blue like an Orange Sustainable Capital, fondo di investimento che mira a finanziare uno sviluppo sostenibile.

Badré illustrerà il ruolo che la finanza riveste al giorno d’oggi. Di per sé, la finanza non è né buona né cattiva. È una forza meccanica che, quando imbocca la strada sbagliata, produce esiti rovinosi. Per contro, se controllata e ben gestita, può avvantaggiarci tutti.

Nello stesso modo in cui l’economista Thomas Piketty ha sottoposto a critica radicale il capitalismo, Bertrand Badré esaminerà il ruolo distruttivo della finanza nella crisi economica globale del 2007-2008.

Il denaro: cattivo padrone, buon servitore.

Rifacendosi a questo vecchio adagio, il nostro ospite proporrà una ricetta audace: trasformare la finanza in un impulso benefico che contribuisca a risolvere i problemi che ci affliggono, indirizzando il mondo verso uno sviluppo sostenibile e verso il bene comune.

 

Il mondo rovinato e salvato dalla finanza
Martedì 24 novembre 2020 ore 18.00
BERTRAND BADRÉ
intervistato da Paolo Possamai,
direttore del Mattino di Padova

 

In diretta streaming su segnavie.it
Partecipazione gratuita con registrazione 

Voglio partecipare

 

BERTRAND BADRÉ

CEO e fondatore di Blue like an Orange Sustainable Capital, fondo di investimento che mira a finanziare gli obiettivi di sviluppo sostenibile con rendimenti finanziari a livello di mercato, è stato Managing Director della World Bank e Chief Financial Officer del World Bank Group. Ha ricoperto posizioni di vertice in Société Générale, Crédit Agricole e Lazard di New York. Di recente a Parigi ha co-diretto la ristrutturazione di Eurotunnel in qualità di Managing Director. Già consigliere dell’ex Presidente francese Jacques Chirac come suo personale vice rappresentativo per l’Africa, attualmente è membro di numerosi consigli di amministrazione, comitati e istituti di ricerca e insegna in diverse università.

 

Intervistato da
PAOLO POSSAMAI

Giornalista e scrittore, è direttore dei quotidiani veneti del gruppo editoriale GEDI (Mattino di Padova, Tribuna di Treviso, Corriere delle Alpi, La Nuova di Venezia e Mestre). Laureato nel 1992 in Storia dell’Architettura all’Università degli Studi di Padova con una tesi su Andrea Palladio, nella sua carriera è stato cronista politico al Mattino di Padova, inviato speciale per il gruppo Espresso e direttore di altri quotidiani, tra cui Il Piccolo di Trieste e La Nuova di Venezia e Mestre. È stato collaboratore di quotidiani nazionali come La Stampa e La Repubblica (scrivendo in particolare sul dorso economico Affari e Finanza). Ha inoltre collaborato con Rai Storia e di Rai Radio 3 (per il programma Prima Pagina). È autore di libri dedicati al Nordest e di saggi storici.

Segnavie 2020

Segnavie è il ciclo di conferenze ideato e realizzato dalla Fondazione, in cui leader internazionali del pensiero offrono mappe per orientarsi in un contesto in continuo e rapido cambiamento.

Scarica l’opuscolo