Dieci Fondazioni insieme per il rilancio dell’agroalimentare italiano

Nuova linfa per la ricerca scientifica e lo sviluppo del settore agro-alimentare Italiano. Nasce infatti una nuova associazione, composta da dieci Fondazioni, per dare forza e ampliare le attività di AGER per il supporto alla ricerca nel settore agro-alimentare. Oltre 5 milioni di euro a disposizione per rilanciare il settore.

Incentivare la ricerca scientifica, rafforzando il trasferimento delle innovazioni.

È questa la ricetta di AGER per potenziare la competitività del settore primario e sostenere la ripresa economica post pandemia.

Il rilancio di un settore cardine dell’economia del nostro Paese come quello agro-alimentare, infatti, è fondamentale per far ripartire velocemente l’economia. Lo sanno bene le dieci Fondazioni che il 25 maggio hanno costituito una nuova Associazione per dare forza e ampliare le attività di AGER – Agroalimentare e Ricerca, il più grande progetto filantropico europeo creato da Fondazioni per il supporto alla ricerca nel settore agro-alimentare.

L’unione fa la forza

Sono più di 5 i milioni di euro messi a disposizione dall’Associazione. Serviranno a sostenere progetti di ricerca scientifica, selezionati tramite bandi pubblici, finalizzati allo sviluppo e all’innovazione del settore e del territorio nazionale, con una grande novità.

Le conoscenze ottenute dai progetti sostenuti da AGER o generate in altri contesti di ricerca verranno condivise.

Un piano di trasferimento delle innovazioni che favorirà un’applicazione rapida delle nuove tecnologie da parte di tutti gli operatori nazionali interessati.

Grazie alle nuove risorse, sarà possibile potenziare lo sviluppo delle aree agricole e aumentare la competitività del settore primario. Le conoscenze e le innovazioni frutto delle ricerche permetteranno di traghettare la nostra agricoltura verso un nuovo modello resiliente e in grado di coniugare qualità e salubrità delle produzioni con la sostenibilità economica e ambientale.

Oltre alla nostra Fondazione, fanno parte della nuova Associazione: Fondazione Cariplo (riconfermata capofila), Fondazione CRC, Fondazione di Sardegna, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Fondazione Tercas, Fondazione Friuli, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Fondazione CON IL SUD e Fondazione Cariparma.

Il progetto AGER

Il progetto AGER (Agroalimentare e Ricerca) è un progetto di ricerca finalizzato allo sviluppo e alla promozione del settore agroalimentare, nato dalla collaborazione di 13 Fondazioni bancarie.

Tra queste anche la Fondazione Cariparo, che finora ha contribuito con 4,5 milioni di euro. Ai 27 milioni di euro messi a disposizione dalle fondazioni – di cui 3 milioni di euro stanziati dalla nostra Fondazione – per la prima parte del progetto che ha coinvolto quattro comparti dell’agroalimentare: ortofrutticolo, cerealicolo, vitivinicolo e zootecnico, se ne sono aggiunti altri 7 – di cui 1,5 milioni di euro stanziati dalla nostra Fondazione e che interessano quattro nuovi settori: acquacoltura, olivo e olio, agricoltura di montagna e prodotti caseari.

L’obiettivo è quello di contribuire al miglioramento dei processi produttivi, allo sviluppo di tecnologie e alla promozione e valorizzazione del capitale umano in un settore che, con un fatturato di 188 miliardi di euro (il 20% di export), rappresenta il secondo comparto produttivo del paese e dà occupazione a 1,4 milioni di persone.