Mostre a Rovigo: in arrivo Robert Capa, Auguste Renoir e la palla ovale

Dopo i grandi successi di Kandinskij, Doisneau e Miani, Palazzo Roverella e Palazzo Roncale si preparano ad ospitare Robert Capa, Auguste Renoir e la palla ovale. Per una nuova entusiasmante stagione di mostre a Rovigo.

Dopo Kandinskij – L’opera 1900/1940, Palazzo Roverella punta su Robert Capa e Auguste Renoir. Con l’obiettivo di eguagliare i successi appena raggiunti: i 30.348 visitatori della mostra Robert Doisneau (23 settembre 2021 – 6 febbraio 2022) e gli 88.850 della grande retrospettiva di Kandinskij (26 febbraio – 26 giugno 2022), che ha segnato il record di visitatori della più che decennale storia delle grandi mostre rodigine.

Il curatore scientifico della nuova mostra fotografica di Palazzo Roverella sarà Gabriel Bauret, lo storico francese della fotografia che dopo aver “firmato” il successo di Doisneau curerà la mostra Semplicemente Robert Capa (8 ottobre 2022 – 29 gennaio 2023): una retrospettiva forte di circa 130 fotografie selezionate dagli archivi dell’agenzia Magnum Photos in una combinazione di scatti emblematici dell’opera di Capa e immagini apparse più raramente, che verranno sviluppate appositamente per l’esposizione.

Paolo Bolpagni, invece, dopo il successo di Kandinskij, curerà la monografica Renoir e l’Italia, mostra promossa dalla Fondazione Cariparo insieme a Comune di Rovigo e Accademia dei Concordi, che caratterizzerà il 2023 del Roverella.

L’Impressionismo, che pur lo aveva affascinato, comincia a non convincerlo più. E per trovare nuove strade, l’allora quarantenne Pierre Auguste Renoir decide di guardare indietro, alla grande arte italiana. Nel 1881 inizia un suo personale Grand Tour, per studiare i maestri del Rinascimento. E per la sua pittura fu una rivoluzione.

E il Roncale scende in campo

Palazzo Roncale, si conferma come sede per le mostre dedicate a illustrare e far conoscere gli aspetti della straordinaria storia del Polesine e si prepara ad accogliere una nuova accattivante esposizione.

Archiviata la più che positiva performance di Giovanni Miani. Il Leone Bianco del Nilo (che ha accolto oltre 13.000 visitatori), l’autunno del Roncale sarà dedicato alla vicenda sportiva e sociale dei rosso-blu della palla ovale.

Un progetto espositivo ideato da Sergio Campagnolo e curato da Antonio Liviero, Ivan Malfatto e Willy Roversi che tratterà il mondo del Rugby e della Palla Ovale visto come elemento di peculiarità e di identità territoriale e sociale (22 ottobre 2022 – 29 gennaio 2023).

La mostra di Palazzo Roncale sarà, come di consueto, a ingresso gratuito. Un motivo in più per per fare meta a Rovigo.

Con Kandinskij, ma anche con Doisneau e persino con Miani, abbiamo avuto un pubblico che ha scelto di raggiungere Rovigo da una decina di regioni italiane. E che da Rovigo è ripartito molto soddisfatto. È un capitale di conoscibilità e di prestigio che sta a noi valorizzare e ulteriormente ampliare.

– Gilberto Muraro, Presidente Fondazione Cariparo