Centri Estivi: contributo di 500.000 euro da Fondazione Cariparo

Per il secondo anno consecutivo la pandemia ha limitato l’attività didattica e sociale di bambini e ragazzi, con conseguenze sul piano educativo e relazionale. Le attività svolte dai centri estivi risultano pertanto di grande supporto sia per il recupero della didattica, sia per le attività di socializzazione. Oltre a costituire un importante supporto ai genitori che lavorano.

Numerose realtà che organizzano questi servizi devono fronteggiare difficoltà regolamentari ed economiche determinate dall’emergenza sanitaria, con il rischio che il servizio non possa essere erogato. Fondazione Cariparo mette pertanto a disposizione 500.000 euro a sostegno dei centri estivi, offrendo nel contempo ai giovani educatori un’opportunità occupazionale. Due gli interventi: un bando per le amministrazioni comunali delle province di Padova e Rovigo, per un totale di 300.000 euro, e un contributo di 200.000 alle Diocesi di Padova, Adria-Rovigo, Chioggia quale sostegno alle realtà riconducibili a loro e operanti nelle due province che gestiscono Gr.Est e doposcuola.

Saranno sostenute attività ludico-ricreative e didattico-educative che stimolino la condivisione tra pari, favoriscano il benessere psicologico e il recupero delle lacune formative che la pandemia ha generato o contributo ad acuire; l’acquisto di attrezzature e/o materiali per la sanificazione degli ambienti e degli spazi e servizi di sanificazione da parte di fornitori; acquisto di materiale didattico e/o attrezzature per lo svolgimento di attività all’aperto.

Regolamento completo del bando su www.fondazionecariparo.it

Gilberto Muraro, Presidente di Fondazione Cariparo, sottolinea che “La crisi educativa e sociale prodotta dalla continua interruzione degli ultimi due anni scolastici va inserita fra le emergenze che la nostra Fondazione vuole affrontare con tempestività. Il rischio, infatti, è quello di generare nuove diseguaglianze, accentuare quelle esistenti e aumentare la dispersione scolastica, compromettendola crescita armonica di una intera generazione”.

 

Padova, 10 maggio 2021

Scarica comunicato