[MUSIKÈ] Emanuel Gat Dance – LOVETRAIN2020

30 Ottobre 2022 17:00 - 19:00 Padova, Teatro Verdi


LOVETRAIN2020 – una creazione di Emanuel Gat per 14 danzatori
Musiche dei Tears for Fears

Coreografia e luci Emanuel Gat
Costumi Thomas Bradley
Creazione costumi Thomas Bradley, Wim Muyllaert
Direzione tecnica Guillaume Février
Creato e interpretato da Eglantine Bart, Thomas Bradley, Robert Bridger, Gilad Jerusalmy, Péter Juhasz, Michael Loehr, Emma Mouton, Eddie Oroyan, Rindra Rasoaveloson, Ichiro Sugae, Karolina Szymura, Milena Twiehaus, Sara Wilhelmsson, Jin Young Won

Una produzione di Emanuel Gat Dance
Coproduzione Festival Montpellier Danse 2020, Chaillot – Theatre National de la Danse, Sadler’s Wells London, Arsenal Cité musicale – Metz, Theater Freiburg, Romaeuropa Festival

LOVETRAIN2020

Creato per il Festival Montpellier Danse nel 2020, è uno dei lavori più acclamati di Emanuel Gat, stella della danza contemporanea: un’ode appassionata al suono e al “vibe” degli anni Ottanta. Attraverso la musica di una delle band di culto di quell’iconico decennio, i Tears for Fears, esponenti della new wave britannica con i loro intramontabili pezzi (Mad World, Shout, Everybody Wants to Rule The World, Change, Sowing The Seeds Of Love), Gat, che da sempre è interessato al rapporto tra strutture musicali e coreografiche, si tuffa nella spinta utopica di un’epoca per esplorare le possibilità espressive ed emotive scaturite dall’intreccio tra danza e musica pop. In scena 14 splendidi danzatori, per una vera e propria esplosione di energia.



Biglietti

La registrazione è gratuita fino a esaurimento posti. I biglietti saranno disponibili a partire dalle ore 18.00 di martedì 25 ottobre 2022.

È possibile prenotare max 2 biglietti per ogni singola registrazione.

I posti a sedere prenotati saranno garantiti fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Raccomandiamo pertanto la puntualità.

 

Perché le prenotazioni aprono cinque giorni prima di ogni spettacolo?
Vi invitiamo a prenotare se siete certi di partecipare. Le disdette a ridosso dell’evento non ci aiutano a rimettere a disposizione i posti, penalizzando il pubblico realmente interessato e gli artisti coinvolti. Grazie della vostra preziosa collaborazione.