[MUSIKÈ] Teatro dei Gordi – Sulla morte senza esagerare [ore 18.00]

16 Ottobre 2020 18:00 - 19:30 Piove di Sacco (PD), Teatro Filarmonico - Piazza Giacomo Matteotti, 5/7


Ideazione e regia Riccardo Pippa
di e con Giovanni Longhin, Andrea Panigatti, Sandro Pivotti, Matteo Vitanza
Scene, maschere e costumi Ilaria Ariemme
Disegno luci Giuliano Bottacin
Cura del suono Luca De Marinis
Tecnico audio-luci Alice Colla
Organizzazione Camilla Galloni
Distribuzione Monica Giacchetto
Foto Laila Pozzo

Produzione Teatro dei Gordi / Teatro Franco Parenti
con il sostegno di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo – Progetto Next – Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo – TIEFFE Teatro Milano – Armunia – Campo Teatrale di Milano – Centro Artistico Il Grattacielo – Centro Teatrale MaMiMò- Mo-wan teatro – Sementerie Artistiche – Concentrica 2016 – Asti Teatro

Selezione Visionari Kilowatt Festival e Artificio Como 2016
Vincitore all’unanimità del Premio alla produzione Scintille 2015
Premio Nazionale Giovani Realtà del Teatro 2015, indetto dall’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine: spettacolo vincitore del Premio Speciale, Premio Giuria Allievi Nico Pepe e Premio del Pubblico
Premio Hystrio-Iceberg 2019

 

Sulla morte senza esagerare è un omaggio alla poetessa polacca Wisława Szymborska, premio Nobel per la letteratura nel 1996. Ideato e diretto dal regista Riccardo Pippa, lo spettacolo affronta il tema della morte in chiave ironica e divertente attraverso un uso non convenzionale di maschere contemporanee.

Sulla soglia tra l’aldiquà e l’aldilà, dove le anime prendono definitivo congedo dai corpi, c’è la Morte. I vivi la temono, la fuggono, la negano, la cercano, la sfidano, la invocano. L’unica certezza è la morte, si dice.

Ma quanti ritardi nel suo lavoro, quanti imprevisti, tentativi maldestri, colpi a vuoto e anime rispedite al mittente! E poi, che ne sa la Morte, lei che è immortale, di che cosa significhi morire?

Maschere contemporanee di cartapesta raccontano, senza parole, i loro ultimi istanti, le occasioni mancate, gli addii. Figure familiari raccontano storie semplici con ironia, trovando il modo di parlare della morte, ma senza esagerare.



Biglietti

La registrazione è gratuita fino a esaurimento posti. I biglietti saranno disponibili a partire dalle ore 18.00 di martedì 13 ottobre 2020.

È possibile prenotare max 2 biglietti per ogni singola registrazione.

I posti a sedere prenotati saranno garantiti fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Raccomandiamo pertanto la puntualità.

Le capienze sono ridotte, perché lo spettacolo dal vivo possa ripartire in modo sicuro per tutti.
La compagnia si è resa disponibile a una replica alle ore 18, in aggiunta alla replica delle ore 21. Lo spettacolo avrà quindi il doppio turno, per consentire una più ampia partecipazione di pubblico.

Vi invitiamo a prenotare solo se avete la certezza di partecipare, comunicando eventuali disdette entro il giorno prima dello spettacolo, in modo da liberare i posti per altre persone.