La Biblioteca Antoniana: un gioiello nascosto nel cuore di Padova

In pochi sanno che la Basilica del Santo nasconde un vero e proprio gioiello, oggi chiuso al pubblico: la Biblioteca Antoniana di Padova. Ancora per poco però. La Fondazione metterà infatti a disposizione 300.000 euro per il restauro e 40.000 euro per la catalogazione del patrimonio librario, restituendola a visitatori e studiosi. 

Con oltre 6 milioni di persone tra turisti e pellegrini, ogni anno la Basilica di Sant’Antonio di Padova è uno dei luoghi più ammirati e visitati della città. Un capolavoro che fonde arte gotica e romanica e uno dei luoghi di culto più frequentati d’Italia. Ad attrarre i tanti visitatori sono la tomba e le reliquie di Sant’Antonio, custodite all’interno della Basilica, ma anche il complesso di edifici monumentali che il Santo racchiude come il Convento, i chiostri, il Museo Antoniano e l’Oratorio di San Giorgio.

La Biblioteca Antoniana di Padova

Forse non tutti sanno però che il Santo nasconde al suo interno uno straordinario e raro tesoro la cui origine risale all’inizio del XIII secolo: la Biblioteca Antoniana di Padova, situata all’interno del complesso della Basilica di Sant’Antonio, è una delle poche biblioteche francescane antiche che si è conservata quasi integra, fino ad oggi, sfuggendo a razzie e dispersioni.

Il cuore della biblioteca è costituito da un Salone Settecentesco affrescato che custodisce al suo interno 90.000 volumi a stampa e 828 manoscritti di grande valore storico artistico, che al momento non sono accessibili al pubblico.

Il restauro del Salone e la catalogazione dei volumi

Per mettere in sicurezza l’ambiente e aprire alla comunità l’edificio, la nostra Fondazione metterà a disposizione 300.000 euro per il restauro delle decorazioni pittoriche del Salone e l’installazione di impianti di illuminazione e di climatizzazione. La Biblioteca sarà così accessibile a visitatori e studiosi e verrà adeguata per la corretta conservazione dei volumi e dei dipinti ospitati negli ambienti.

Oltre al restauro – promosso dalla Veneranda Arca di Sant’Antonio – la nostra Fondazione darà anche un contributo di 40.000 euro per la prima annualità di un progetto triennale di catalogazione e inventariazione del patrimonio librario a stampa della biblioteca.

Grazie a questa iniziativa i libri e i documenti della biblioteca entreranno a far parte del Sistema Bibliotecario Nazionale, facilitando la consultazione del patrimonio librario e permettendo la condivisione a livello mondiale delle informazioni utili a ricercatori e studenti.