Primo Open Day della Fondazione a Rovigo

Sabato 18 maggio a Palazzo Roncale una giornata per far conoscere la propria attività filantropica ai cittadini.

Sabato 18 maggio la Fondazione ha aperto le porte a tutti i cittadini con il suo primo Open Day, un momento di incontro per far conoscere da vicino cosa fa l’Ente filantropico nato dalla riforma del sistema bancario nel 1991 e che nel corso di oltre 25 anni di attività ha sostenuto e promosso anche in Polesine migliaia di progetti per la collettività.

Dopo l’Open Day a Padova lo scorso 4 maggio, si è replicato a Rovigo a Palazzo Roncale, in piazza Vittorio Emanuele II 25, dove un nutrito programma di attività ha accolto i visitatori durante l’intera giornata.

Un’esposizione interattiva e multisensoriale ha spiegato cosa fa e come opera la Fondazione che, animata dalla missione filantropica, promuove e sostiene progetti a beneficio del territorio, assumendo in alcuni casi il ruolo di innovatore per trovare soluzioni a problematiche non ancora risolte.

Quella dell’Open Day è stata anche un’occasione per conoscere chi c’è dietro la grande “macchina” organizzativa – dalla Governance allo Staff –  quest’ultimo presente in sede per spiegare, approfondire e rispondere alle curiosità dei visitatori.

Alle 11.00 si è svolta inoltre la presentazione dei risultati del Bilancio d’Esercizio e del Bilancio Sociale del 2018, in cui è stato dato conto della gestione economico-finanziaria dell’Ente e sono stati rendicontati i progetti sostenuti a Padova e a Rovigo.

Nel corso della giornata si sono tenuti, inoltre, alcuni workshop informativi che hanno illustrato alle realtà non profit quali sono i requisiti necessari per ottenere un contributo economico e quali sono le modalità operative per presentare il proprio progetto.

Infine, si sono svolte, a orario prestabilito, alcune visite guidate per conoscere la storia e il valore artistico di Palazzo Roncale.

L’ingresso e tutte le attività erano libere, ma per alcune è stata necessaria la prenotazione al sito www.fondazionecariparo.it dove era consultabile anche il programma completo con gli orari della giornata.

Scarica comunicato