Ecco cosa abbiamo architettato di recente

Con il nostro Progetto Palestre facciamo il tifo per tutti gli sportivi, mettendo in gioco anche le nuove idee dei giovani progettisti.

«Macchia Gialla è il nome del loro fan club. I ragazzi hanno fatto stampare le magliette, gialle ovviamente. Durante le partite i loro tifosi le indossano e sugli spalti vedi solo questo colore».

Chi ci sta spiegando le regole da fedelissimi supporter è Roberta, che incontriamo all’interno del palazzetto dello sport di Borgoricco, in provincia di Padova. I ragazzi sono quelli della “Pallavolo Massanzago” under 18, in campo per uno degli allenamenti settimanali. Giovanni, Filippo, Marco, Davide, Alberto, Francesco e tutti gli altri hanno energia da vendere: saltano a bordo rete come grilli, ad ogni bagher si trasformano in balestre, alternano schiacciate a palleggi a passaggi che a noi sembrano tutti perfetti, anche se a sentire le modalità dei richiami assertivi di Mauro, l’allenatore, forse qualche errore di tanto in tanto lo compiono.

In ogni caso, sebbene si stiano allenando da più di due ore e sia sera inoltrata, sembrano non stancarsi mai. Quasi non volessero più uscire dal “loro” palazzetto. Sarà perché un po’ anche loro lo è per davvero?

Inaugurato nell’ottobre 2016, questo nuovo impianto è al servizio dei cittadini dei comuni di Borgoricco, Campodarsego, Camposampiero, Mazzanzago e San Giorgio delle Pertiche, e ospita regolarmente più società sportive. Oltre alla già citata Pallavolo Massanzago, qui si allenano anche Gifema Camposampiero calcio a 5, Amarillo di Camposampiero e numerose altre squadre della zona.

Si gioca a volley, a calcetto, a basket, ma c’è spazio anche per il rugby per bambini, danza, pilates, saggi di ginnastica artistica, dimostrazioni di tiro con l’arco, o per un concerto di Natale che aggrega tutta la comunità. Trattandosi di una struttura polifunzionale, infatti, oltre che alle attività sportive agonistiche e non, l’edificio è adatto anche per ospitare convegni, spettacoli e manifestazioni culturali.

Un impianto modernissimo, con vetrate a tutta altezza che lo rendono luminosamente armonico, costruito con materiali eco-compatibili, pannelli fotovoltaici e solari che consentono anche un reale risparmio energetico grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili, promosso e realizzato con un triplice obiettivo: ridurre le carenze di strutture sportive nel territorio, diffondere la pratica dello sport tra i giovani, favorire la crescita professionale di architetti e ingegneri under 40.

Il nostro Progetto Palestre, infatti, per la progettazione di nuove strutture sportive nelle province di Padova e Rovigo prevede un bando di partecipazione rivolto ai progettisti di età inferiore ai 40 anni. Un modo che incrementa la messa in opera delle idee più fresche, favorendo la crescita degli studi professionali più giovani, per un’iniziativa che in questi ultimi anni ha già portato a compimento altri cinque impianti, rispettivamente a Porto Viro, Monselice, Correzzola, Trecenta e Villadose.

Il gruppo di professionisti che ha vinto il concorso per la realizzazione dell’impianto di Borgoricco è composto dagli architetti Nicola Barbiero, Angela Mira Barbiero, Margherita Ghilotti e dall’ingegner Andrea Rocco, che hanno progettato una struttura dotata anche di palestrina di riscaldamento, sala riunioni, spogliatoi, locali accessori necessari alle attrezzature di esercizio, e soprattutto di una gradinata per circa 500 posti a sedere. Così c’è spazio proprio per tutti: per chi ama esercitare uno sport in prima persona, e per chi preferisce seguirlo più comodamente dagli spalti.

IL PROGETTO PALESTRE

Realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, in collaborazione con le Amministrazioni locali e i Comitati Provinciali di Padova e Rovigo del CONI, il Progetto Palestre è un’iniziativa rivolta agli architetti e agli ingegneri di età inferiore ai 40 anni per la progettazione di strutture sportive funzionali alle attività di avviamento allo sport di bambini e ragazzi..