Un progetto per valorizzare il Ghetto di Padova (e non solo)

Un progetto che punta a promuovere e valorizzare il patrimonio storico e artistico della Comunità Ebraica di Padova e di Rovigo. Lo sosterremo per potenziare le attività socio-culturali e incentivare il turismo.

La cultura ebraica ha rivestito e riveste tutt’oggi per la città di Padova un ruolo molto importante. E la nostra Fondazione ne è consapevole. Per questo abbiamo destinato 82.000 euro per  promuovere e valorizzare il patrimonio culturale, religioso, storico e artistico del suo Ghetto ebraico.

Con questo contributo saranno restaurati importanti luoghi e monumenti come la Sinagoga Italiana, tuttora attiva per la Comunità, il Museo della Padova ebraica e i cimiteri a Rovigo (la comunità rodigina è stata assorbita nella comunità ebraica padovana nel 1930, in seguito alla legge Falco voluta da Mussolini).

Concluse le attività di restauro, verrà messo a punto un piano di sviluppo per la promozione dei siti storico-artistici del Ghetto.

Il progetto, articolato in tre annualità, punterà alla valorizzazione del Ghetto ebraico, con l’obiettivo di renderlo un punto di riferimento anche per le generazioni future, portando a un aumento delle attività sociali e culturali di tutto il quartiere.

Da sempre, un motore della vita culturale padovana

Il Ghetto ha vissuto, tra il ‘500 e il ‘600, il periodo più fiorente dal punto di vista economico, sociale, intellettuale e culturale e da sempre è considerato uno dei quartieri nevralgici della città.

A passeggio nelle sue stradine era possibile incontrare personaggi come Galileo Galilei, Andrea Vesalio, William Harvey, Iacopo Zabarella, Meir Katzenellenbogen ed Elena Cornaro Piscopia.

La Sinagoga italiana e tedesca, che si trovavano vicino all’attuale palazzo del Bo, erano all’epoca il fulcro del sapere ebraico a livello mondiale; la stessa Scuola di Medicina dell’Università era liberamente accessibile agli studenti ebrei, a differenza di molte altre città che ne proibivano la partecipazione.

Con lo scopo di rinforzare il legame già esistente tra la comunità del Ghetto ebraico e il suo territorio, il progetto mira a promuovere e diffondere la capacità attrattiva e l’importanza della Padova Ebraica per avvicinare quante più persone possibili alla sua cultura e al suo prezioso patrimonio storico-artistico.

Un esempio concreto di convivenza e integrazione.