Tirocini in Tribunale: un’opportunità per 15 neolaureati

Per il secondo anno la nostra Fondazione sostiene 15 borse di studio destinate a neolaureati in Giurisprudenza, per offrire loro una preziosa opportunità formativa. E supportare l’attività giudiziaria nei Tribunali di Padova e Rovigo. Ecco come.

Anche quest’anno, abbiamo destinato 108.000 euro per dare a 15 neo-laureati in Giurisprudenza l’opportunità di entrare nel mondo del lavoro grazie ad altrettante borse di tirocinio presso i Tribunali di Padova e di Rovigo.

Chi può partecipare

Le borse sono riservate ai laureati in giurisprudenza presso l’Ateneo Patavino o presso l’Università di Ferrara – sede di Rovigo o ai laureati in giurisrudenza (in qualsiasi ateneo) residenti nelle provincie di Padova e di Rovigo.

Per la seconda edizione, 10 tirocinanti sono stati assegnati al Tribunale di Padova e 5 a quello di Rovigo, per 18 mesi consecutivi.

A prescindere dalla destinazione, il loro compito sarà quello di assistere un Magistrato, supportandolo nell’attività quotidiana.

Una preziosa occasione formativa

Dallo studio preliminare di pratiche alle ricerche di approfondimento, dallo snellimento dei fascicoli più datati alla verifica delle comunicazioni e delle notifiche, fino alla possibilità di partecipare alle attività processuali. Il tirocinio offre una preziosa occasione per muovere i primi passi in ambito giudiziario e legale.

Per i neolaureati queste borse di studio offrono anche anche un titolo di accesso al concorso di magistratura, oppure a quello per diventare giudice, e consentono loro di accedere anche ad altre selezioni indette dalle amministrazioni statali.

Un valido sostegno alla formazione del capitale umano, grazie a una forma qualificata di apprendistato.