Chagall e La Quercia di Dante chiudono fino al 3 dicembre

A causa del DPCM firmato nella notte fra il 3 e il 4 novembre, che prevede la chiusura delle mostre e dei musei su tutto il territorio nazionale, le mostre Marc Chagall. Anche la mia Russia mi amerà e La Quercia di Dante ospitate a Rovigo dovranno fermarsi fino al 3 dicembre.

In seguito alla chiusura di mostre e musei disposta dal governo con il DPCM del 3 novembre, le mostre in programma a Rovigo, quella su Chagall a Palazzo Roverella e quella dedicata a Dante a Palazzo Roncale, dovranno fermarsi. Almeno fino al 3 dicembre, nella speranza che il quadro complessivo della situazione sanitaria migliori e che le disposizioni ci consentano di riaprire al pubblico.

Il 19 settembre aveva aperto le porte a Rovigo Marc Chagall. Anche la mia Russia mi amerà. L’esposizione, la prima monografica ospitata dal Palazzo Roverella, dedicata ad uno dei pittori più amati del novecento stava riscuotendo un grandissimo successo di critica e di pubblico, tanto da aver già raggiunto i 14.000 visitatori nonostante le restrizioni agli accessi dovuti alle disposizioni anti-Covid19.

E il pubblico stava premiando anche Visioni dell’Inferno, cuore pulsante del progetto culturale La Quercia di Dante, che a Palazzo Roncale celebra il Sommo Poeta con un grande evento che raccoglie le opere di grandi artisti come Dorè, Rauschenberg e Brand, che si sono lasciati ispirare dalla Cantica più ricca di potenza evocativa: l’Inferno.

E adesso?

Le nuove misure anti-Covid ci costringono a fermare le due esposizioni dal 6 novembre al 3 dicembre.

Se hai già acquistato il biglietto e vuoi posticipare la visita o per richiedere informazioni sul biglietto già acquistato, contatta il Contact Center di Palazzo Roverella:

tel: 0425-460093
email: info@palazzoroverella.com