La Fondazione Cariparo rinnova il suo sostegno al Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

Dal 2016 ad oggi la Fondazione ha destinato 30,5 milioni di euro per combattere la povertà educativa dei minori. Sei bandi dislocati in tutta Italia per ridurre la disuguaglianza e salvaguardare il benessere dei più piccoli.

 

La Fondazione Cariparo ha rinnovato l’adesione al Fondo nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile con altri 5 milioni e mezzo di euro. Il Fondo ha dato vita negli ultimi quattro anni a sei bandi per accompagnare ogni tappa dell’età evolutiva e promuovere interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono l’accesso dei bambini e dei ragazzi ai percorsi educativi.

L’iniziativa nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Per attuare i programmi del Fondo, nel 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

In Italia un milione di minori vive in condizioni di povertà assoluta, circa la metà non ha mai letto un libro che non sia un manuale scolastico e non ha mai messo piede in un museo. Dare vita ad una sinergia con i docenti, la famiglia, la comunità educante è l’unica strada per l’eliminazione delle condizioni di svantaggio che ci circondano. La povertà educativa è, infatti, un fenomeno trasversale dalle molte sfaccettature.

Per combattere l’aspetto che fa più paura, quello della devianza, Con i Bambini ha ideato il bando Cambio rotta. 15 milioni di euro per contrastare il fenomeno mediaticamente definito come “Baby gang”, che attraversa contesti, ambienti ed estrazioni sociali differenti. Connotate da comportamenti che si nutrono della mancanza di valori positivi e di modelli educativi validi, le gang vanno ogni anno ad incrementare il numero di ragazzi interessati da procedimenti penali che in Italia sono circa 20.000

Nello specifico, Cambio rotta sostiene interventi socio-educativi rivolti a minori tra i 10 e i 17 anni di età segnalati dall’Autorità giudiziaria minorile e già in carico agli Uffici di servizio sociale o ai servizi sociali territoriali. L’obiettivo è stimolare percorsi individualizzati e un lavoro sulla relazione come risorsa e valorizzare le capacità personali e lo scambio di esperienze. Il bando Cambio rotta scade l’8 aprile 2020 e i progetti dovranno essere presentati esclusivamente on line su www.conibambini.org

Dichiara il Presidente della Fondazione Cariparo, Gilberto Muraro: “La nostra organizzazione è consapevole dell’urgenza della sfida e del fatto che per combattere il fenomeno della povertà educativa minorile è necessario fare rete mettendo in contatto gli enti del Terzo Settore, i servizi sociali territoriali, le famiglie, la scuola e gli enti di formazione. Deve essere coinvolta tutta la comunità educante perché quella della crescita e della tutela dei minori è una responsabilità comune. Per questo motivo siamo fieri di aver rinnovato il nostro impegno”.

 

Nota:

Con i Bambini ha pubblicato ad oggi sei bandi (Prima Infanzia 0-6 anni, Adolescenza 11-17, Nuove Generazioni 5-14 anni, Un passo avanti, Ricucire i sogni e Cambio Rotta), selezionando complessivamente 355 progetti in tutta Italia, con un contribuito di circa 281 milioni di euro. Gli interventi coinvolgono oltre 480.000 bambini e ragazzi, insieme alle loro famiglie, che vivono in condizione di disagio, toccando direttamente circa 6.600 organizzazioni, tra Terzo settore, scuole, enti pubblici e privati.

 

Padova, 24 febbraio 2020

Scarica comunicato