Parte il bando Work in Sport – Strutture Sportive

Con 650 mila euro il bando Work in Sport sostiene la realizzazione di interventi di revisione e ristrutturazione degli impianti sportivi e delle palestre scolastiche nelle province di Padova e Rovigo. Il nostro obiettivo? Migliorare gli stili di vita e stimolare comportamenti attivi che favoriscano la salute e il benessere delle persone e delle famiglie.
Lo sport è una passione che accomuna molti, giovani e meno giovani. I primi, soprattutto, trovano nell’attività sportiva uno spazio formativo, di socializzazione e di preparazione atletica fondamentale per la crescita. È questa infatti una delle ragioni per cui è nato il bando Work in Sport – Strutture Sportive.

Il bando sosterrà la realizzazione di interventi di ristrutturazione degli impianti sportivi e delle palestre scolastiche delle provincie di Padova e Rovigo.

Rendere accessibili le strutture alla persone con disabilità che vogliono praticare un’attività sportiva o più semplicemente godersi un evento. Ripensare gli spazi esterni in modo da poterli utilizzare per gli allenamenti. Ristrutturare gli impianti. Sono questi gli ambiti d’intervento del bando Work in Sport – Strutture Sportive, per il quale la Fondazione mette a disposizione 650.000 euro.

Migliorare gli stili di vita e stimolare comportamenti attivi che favoriscano la salute e il benessere delle persone e delle famiglie.

Il bando Work in Sport rientra nella linea strategica Salute e corretti stili di vita. L’obiettivo finale degli interventi è infatti promuovere l’attività motoria e lo sport per stimolare comportamenti che migliorano la salute e il benessere fisico dei singoli e delle famiglie.

Vuoi partecipare?

La partecipazione al bando è riservata esclusivamente ad enti e istituzioni di natura pubblica delle province di Padova e Rovigo, proprietari di strutture e impianti sportivi, comprese le palestre scolastiche. Sono escluse dal bando le Amministrazioni Comunali di Padova e Rovigo, per le quali la Fondazione ha in programma specifiche iniziative.

Saranno ammessi alla valutazione i progetti rientranti nei seguenti ambiti d’intervento:

  • ristrutturazione degli ambienti interni con un’attenzione speciale alle persone con disabilità, in qualità sia di fruitori sia di spettatori;
  • revisione degli spazi esterni con lo scopo di rendere queste aree utilizzabili per la pratica sportiva;
  • lavori per la messa a norma degli edifici sportivi, come la messa in sicurezza degli impianti e dei servizi, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la prevenzione antincendi e l’adeguamento sismico.

Sì, voglio partecipare

Due workshop per conoscere il bando

Quando ci si approccia a un bando le curiosità e i dubbi possono essere molti. Per questo abbiamo deciso di dare a tutte le realtà interessate a partecipare l’opportunità di ascoltare la presentazione degli esperti che hanno partecipato alla stesura del bando e rivolgere direttamente a loro eventuali domande.

 

ROVIGO, lunedì 9 settembre, dalle 10.00 alle 12.00
Sala delle Colonne, Palazzo Cezza, piazza Vittorio Emanuele II 47

 

PADOVA, martedì 10 settembre, dalle 10.00 alle 12.00
Sala Conferenze, Palazzo del Monte di Pietà, piazza Duomo 14

 

Registrami al workshop