I venerdì del Terzo Settore: 20 incontri per orientarsi nella Riforma (e non solo)

20 incontri per orientarsi nella Riforma del Terzo Settore, nell’anno che vede Padova Capitale Europea del Volontariato 2020. Un percorso di alta formazione giuridico-economica tenuto da alcuni tra i maggiori esperti della materia. Per chi desidera operare con consapevolezza nel Terzo Settore. [AGGIORNAMENTO: l’accoglienza è stata entusiastica e al momento i posti sono esauriti. La segreteria organizzativa rimetterà a disposizione i posti disdetti. Se vuoi avere aggiornamenti in tempo reale, puoi iscriverti alla newsletter dedicata. Scopri come fare in fondo all’articolo!]

Riforma del Terzo Settore: a che punto siamo?

La legge delega (n. 106/2016) ha stabilito i principi di fondo della materia, lasciando però ai decreti attuativi la definizione delle applicazioni concrete.

Dopo quattro anni, l’emanazione dei decreti attuativi non è ancora completamente avvenuta.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha recentemente dichiarato: “Entro giugno 2020 ci impegniamo a fare entrare in vigore il Registro unico del Terzo Settore che ci consentirà il debutto nel 2021 dei nuovi regimi fiscali previsti dalla riforma”. Questa affermazione fa sperare in un’accelerazione dell’iter riformistico, necessario e non più rinviabile.

Infatti, nel caso del Registro unico, fino a quando non sarà istituito e non sarà sottoposto al giudizio della Commissione Europea – che dichiari la compatibilità tra le norme di esenzione ed agevolazione fiscale introdotte dalla Riforma con le regole europee in materia di concorrenza – il nuovo regime fiscale degli enti del Terzo settore, che è un contenuto prioritario ed essenziale della Riforma, resterà sospeso e non sarà chiaro il destino di questi enti e delle loro attività.

20 incontri per orientarsi

In questo scenario, associazioni, fondazioni, imprese sociali, enti religiosi, cioè tutti quei soggetti che animano il Terzo Settore, necessitano di un supporto per orientarsi tra i dettami della Riforma.

E proprio dall’intento di fare chiarezza e fornire un sopporto agli operatori nasce il ciclo di incontri I venerdì del Terzo Settore: il diritto privato a servizio dell’interesse generale.

20 seminari distribuiti in sei mesi, da gennaio a giugno, per fare il punto della situazione e proporre modalità di comportamento ai professionisti del settore.

L’iniziativa rientra nell’ambito delle iniziative dedicate a Padova Capitale Europea del Volontariato 2020, evento che sarà aperto ufficialmente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il prossimo 7 febbraio.

Un percorso di alta formazione giuridico-economica

La Fondazione ha subito accolto l’invito dell’Università di Padova alla realizzazione di questo progetto, che rappresenta un unicum nel panorama nazionale.

I seminari, a cura del Dipartimento di Diritto privato e Critica del diritto dell’Università degli Studi di Padova, compongono

un percorso di alta formazione giuridico-economica completamente gratuito dedicato ai professionisti che affiancano gli enti del Terzo Settore e che sono chiamati a interpretare le nuove normative.

Molti i nomi illustri: si inaugura il 31 gennaio con Giulio Ponzanelli, ordinario di Diritto privato all’Università Cattolica di Milano, uno dei “padri nobili” della Riforma. La chiusura è affidata invece a Stefano Zamagni, economista, ex presidente dell’Agenzia per il Terzo Settore, personalità di spicco e punto di riferimento per tutti i professionisti del settore, che interverrà venerdì 19 giugno.

Il fine? L’interesse comune

Il ciclo di seminari si svolgerà ogni venerdì pomeriggio (fatta eccezione per giovedì 30 aprile) a Padova in Piazza Duomo 14, nella sede della Fondazione.

Il percorso, che dà diritto a crediti formativi per notai, avvocati e commercialisti, offre momenti di formazione specifica anche per educatori professionali, assistenti sociali, sociologi, dirigenti e funzionari delle istituzioni pubbliche e delle fondazioni bancarie, ufficiali della Guardia di Finanza e altre figure che quotidianamente operano all’interno degli enti del Terzo Settore.

I venerdì del Terzo Settore sono un’importante opportunità formativa per l’intera città e in particolare per chiunque voglia orientarsi nello scenario complesso e in continua trasformazione del volontariato.

– Gilberto Muraro, Presidente Fondazione Cariparo

L’obiettivo finale è ispirare nuove forme di azione sociale. Perché se si impara a fare rete, nessuno può cadere.

Al momento è tutto esaurito, ma…

Quando l’Università di Padova ci ha coinvolto in questa iniziativa sapevamo di rispondere a un’esigenza molto forte e diffusa. Non immaginavamo però che l’accoglienza sarebbe stata così entusiastica.

Le iscrizioni a tutti gli appuntamenti sono chiuse per esaurimento dei posti. Gli incontri saranno videoregistrati e pubblicati, in circa 2 settimane dalla data dell’incontro, nel nostro canale youtube.

La segreteria organizzativa de I Venerdì del Terzo Settore non esclude la possibilità di riaprire le iscrizioni, ma al momento non può assicurarlo.

Ti consigliamo quindi di iscriverti alla newsletter, in caso di riapertura delle iscrizioni potrai ricevere aggiornamenti in tempo reale.

Aggiornami sulle iscrizioni

Clicca il pulsante “iscriviti alla newsletter” nella homepage del sito