Apre le porte a Rovigo il nuovo studentato universitario

Ha aperto le sue porte, a pochi passi dal CUR, il nuovo Studentato universitario. Potrà ospitare fino a 100 studenti fuori sede. L’obiettivo è offrire alla città di Rovigo e al Polesine una forte spinta propulsiva, generando un indotto importante di cui tutto il territorio potrà beneficiare.

È stato inaugurato ieri il nuovo studentato del Polo Universitario di Rovigo, la residenza posizionata di fronte alla sede del CUR – Consorzio Università di Rovigo (conosciuto come il Cubo) che ospiterà fino a 100 studenti fuori sede.

La realizzazione della struttura, nata a servizio del polo universitario rodigino, è pensata per ospitare un’utenza più ampia oltre a quella dei soli studenti, come professori o altri soggetti che gravitano intorno all’università e ai centri di ricerca e necessitino di residenzialità temporanea.

Rovigo sempre più città universitaria

Per la sua realizzazione sono state ricercate soluzioni costruttive volte a perseguire adeguati standard in termini di efficienza energetica, sostenibilità ambientale e, al contempo, ottimizzazione dei costi di costruzione. L’edificio è anche dotato di un “tetto verde” di tipo estensivo realizzato con l’utilizzo di una specifica tecnologia.

Tutti gli alloggi sono arredati con letti, armadi, scrivanie, cucine con elettrodomestici e attrezzature pensate per accogliere gli ospiti in modo confortevole.

L’immobile appartiene al Fondo Veneto Casa, gestito da InvestiRE SGR (Banca Finnat) e partecipato da Regione Veneto, dal Fondo Investimenti per l’Abitare (gestito da CDP Immobiliare SGR – Gruppo Cassa Depositi e Prestiti), Intesa Sanpaolo, Fondazione Cariparo e Fondazione di Venezia.

Questo progetto rientra nella strategia che la Fondazione sta attuando per consentire a Rovigo di ampliare e consolidare la propria offerta di servizi in ambito universitario, i cui benefici indotti si estendono a tutta la comunità: gli studenti e i docenti “animano” la città, contribuiscono alla sua crescita culturale e sono fruitori di beni e servizi.”

– Gilberto Muraro, Presidente Fondazione Cariparo

Il progetto punta alla riqualificazione, non solo del Polo Universitario, ma anche dell’area Cen.Ser. – Centro Servizi, ubicata nel quadrante nord-ovest della città: gli edifici, di moderna progettazione, sono infatti articolati in modo da poter consentire in futuro l’eventuale creazione di aree verdi esterne vivibili, con una particolare cura nella valorizzazione degli spazi ad uso comune, grazie alla realizzazione di percorsi pedonali, piazzette e aree ludico-ricreative che vanno a raccordarsi con i percorsi pubblici e con il parcheggio.

Lo Studentato è un tassello importante del progetto, avviato dalla nostra Fondazione più di dieci anni fa, di fare del capoluogo rodigino una sede universitaria di primordine.

Nel tempo, sono stati creati spazi dedicati, attraverso nuove costruzioni o recuperi di immobili già esistenti, tra cui il recente restauro di uno dei più prestigiosi edifici storici cittadini, Palazzo Angeli, adibito ad aule per alcuni corsi di laurea e dottorato.

Esplora lo Studentato